Al fine di offrire la migliore esperienza on-line questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Utilizzo dei cookie nei siti Web

La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e i tipi di cookie utilizzati nel nostro sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un cookie è un semplice file di testo che viene memorizzato sul computer o dispositivo mobile dell’utente dal server di un sito web e che può essere letto o recuperato dal server stesso. Esso contiene alcune informazioni e permette al sito web di ricordare, ad esempio, le preferenze dell’utente. La Direttiva sulle Comunicazioni Elettroniche e il Provvedimento del Garante Privacy dell’8 maggio 2014, n. 229, in materia di “Individuazione delle modalità semplificative per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie”, prevedono che l’utilizzo dei cookie possa essere ammesso solo con il consenso dell’utente.

Utilizziamo i cookie nel nostro sito Web?

Sì. Vengono utilizzati i cookie per migliorare il proprio sito Web e per fornire servizi e funzionalità agli utenti. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web. Tuttavia, in questo caso alcune funzionalità del sito Web potrebbero diventare inaccessibili.

Perché usiamo i Cookie

I cookie possono essere impiegati per diversi motivi. In alcune parti del nostro sito i cookie sono essenziali e senza di essi non si potrebbe essere in grado, ad esempio, di navigare correttamente nel sito o sfogliare gli elenchi. Siamo sempre alla ricerca di modi per migliorare il nostro sito internet e per meglio diffondere la conoscenza dei nostri servizi. Per fare ciò per noi è importante capire come si utilizza il nostro sito. I cookie ci aiutano anche a fornire un'esperienza migliore e più ricca: per qualcosa che si rilevi interessante, si potrebbe mettere il "Mi Piace" su Facebook, o twittarlo (i cookie facilitano queste operazioni).

Quali tipi di cookie sono utilizzati nel nostro sito Web?

Cookie tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).

Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in:

Cookie di navigazione o di sessione

Sono utilizzati al fine di registrare dati utili alla normale navigazione e fruizione del sito web sul computer dell'utente (permettendo, ad esempio, di ricordare la dimensione preferita della pagina in un elenco). Tali cookie possono essere poi distinti in ragione della loro persistenza sul computer dell’utente: quelli che si cancellano automaticamente alla fine di ogni navigazione, si chiamano cookie di sessione. Se viceversa hanno una vita più lunga, si parla di cookie permanenti.

Cookie funzionali

Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente, come la selezione del paese e, se impostato, lo stato di accesso permanente.

Nome del cookie

Scopo del cookie

ASPSESSIONID Il cookie è usato per mantenere le informazioni relative alla stato della navigazione tra una pagina e l'altra. Il cookie viene automaticamente eliminato quando chiudi il browser. Il nome del cookie è seguito da una sequenza casuale di caratteri (es: ASTCSRBC)
displayCookieConsent Il cookie serve a ricordare che hai dato il consenso all'uso dei cookie. Ha una durata di un anno.
ASP.NET_SessionId Il cookie è usato per mantenere le informazioni relative alla stato della navigazione tra una pagina e l'altra. Il cookie viene automaticamente eliminato quando chiudi il browser.
default_i_aspxctl00_
ContentPlaceHolderContenuto
_ucLiquidazioni1
_wgLiquidazioni_rowsel
Il cookie è usato per ricordare la riga selezionata nell'elenco. Il cookie viene automaticamente eliminato quando chiudi il browser.
   
Cookie analitici

Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso. Potrebbero essere condivisi con i nostri fornitori di strumenti di analisi terzi. Tuttavia, sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate al nostro sito Web.

Cookie di terze parti

Questi cookie sono legati ai servizi forniti da terze parti, come ad esempio il 'Mi piace' e il "Condividi" e monitorano l'efficacia della pubblicità. Il soggetto terzo fornisce questi servizi in cambio di informazioni in merito alla visita dell’utente al nostro sito. Ne discende, anche per i fornitori terzi di cookie, l’obbligo di rispettare la normativa in materia. Per tale motivo rimandiamo ai link delle pagine web dei siti delle terze parti, nelle quali l’utente potrà trovare i moduli di raccolta del consenso ai cookie e le loro relative informative. Qualora i servizi fossero forniti da contatti indiretti con le terze parti, l’utente dovrà consultare i siti dei soggetti che fanno da intermediari tra noi e le stesse terze parti.

Nome del cookie

Scopo del cookie

Per saperne di più
_ga Il cookie è usato da Google Analytics, un servizio di monitoraggio delle visite offerto da Google. Google Analytics traccia, in modo anonimo, le pagine che visiti e produce dei report che noi usiamo per capire l'uso e migliorare la qualità del servizio che ti diamo. Ha una durata di due anni. Il cookie è descritto in dettaglio alla pagina Google Analytics Cookie Usage on Websites. Le norme sulla privacy di Google Analytics sono descritte alla pagina Protezione dei dati. Per disattivare Google Analytics seleziona "Disabilita" in questa pagina o vai alla pagina Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics e segui le istruzioni.
_gat Il cookie è usato da Google Analytics, un servizio di monitoraggio delle visite offerto da Google. Google Analytics traccia, in modo anonimo, le pagine che visiti e produce dei report che noi usiamo per capire l'uso e migliorare la qualità del servizio che ti diamo. Ha una durata di un giorno. Il cookie è descritto in dettaglio alla pagina Google Analytics Cookie Usage on Websites. Le norme sulla privacy di Google Analytics sono descritte alla pagina Protezione dei dati. Per disattivare Google Analytics seleziona "Disabilita" in questa pagina o vai alla pagina Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics e segui le istruzioni.
ZNPCQ ZNPCQ è un cookie di persistenza di sessione di Novell Access Manager che è un sistema di protezione dei server da attacchi esterni impiegato in molti server della rete regionale RAVDA. Il nome del cookie è seguito da una sequenza casuale di numeri (es: 003-33363200) La presenza del cookie è descritta alla paginaRestrict cookie - https call back from payment gateway. Le norme sulla privacy di Novell sono descritte alla pagina Novell's Privacy Statement. Novell non fornisce un sistema per disabilitare il cookie perchèè necessario per erogare il servizio.
NID Il cookie è usato da Google. Ha una durata di 6 mesi. Il cookie è descritto in dettaglio alla pagina Tipi di cookie utilizzati da Google. Le norme sulla privacy di Google sono descritte alla pagina Norme sulla privacy. Per disattivare il cookie è necessario impostare il browser in modo che non lo accetti, vedi il paragrafo "Come si disattivano i cookie?". Vedi anche la pagina Impostazioni per gli annunci di Google dove puoi disattivare gli annunci pubblicitari.
VISITOR_INFO1_LIVE Il cookie è usato da YouTube. Ha una durata di 8 mesi. Sul web non è pubblicata al momento una descrizione dettagliata di questo cookie. Le norme sulla privacy di YouTube sono descritte alla pagina Indicazioni sulla privacy di YouTube. Per disattivare il cookie è necessario impostare il browser in modo che non lo accetti, vedi il paragrafo "Come si disattivano i cookie?".
YSC Il cookie è usato da YouTube. Viene automaticamente eliminato quando chiudi il browser. Sul web non è pubblicata al momento una descrizione dettagliata di questo cookie. Le norme sulla privacy di YouTube sono descritte alla paginaIndicazioni sulla privacy di YouTube. Per disattivare il cookie è necessario impostare il browser in modo che non lo accetti, vedi il paragrafo "Come si disattivano i cookie?".
PREF Il cookie è usato da YouTube. Ha una durata di 8 mesi. Sul web non è pubblicata al momento una descrizione dettagliata di questo cookie. Le norme sulla privacy di YouTube sono descritte alla pagina Indicazioni sulla privacy di YouTube. Per disattivare il cookie è necessario impostare il browser in modo che non lo accetti, vedi il paragrafo "Come si disattivano i cookie?".
GEUP Il cookie è usato da YouTube. Ha una durata di 2 anni. Sul web non è pubblicata al momento una descrizione dettagliata di questo cookie. Le norme sulla privacy di YouTube sono descritte alla pagina Indicazioni sulla privacy di YouTube. Per disattivare il cookie è necessario impostare il browser in modo che non lo accetti, vedi il paragrafo "Come si disattivano i cookie?".
metric_token Il cookie è usato da Twitter. ha una durata di 35 giorni. Maggiori informazioni sui cookie di Twitter si trovano alla pagina Uso dei cookie e di altre tecnologie simili da parte di Twitter. Le norme sulla privacy di Twitter sono descritte alla pagina Informativa sulla Privacy di Twitter. Vedi anche la paginaImpostazioni del tuo account Twitter per disattivare gli annunci pubblicitari.

 

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

La maggior parte dei browser accettano i cookies automaticamente, ma potete anche scegliere di non accettarli. Non consigliamo questa ultima scelta dal momento che ciò potrebbe impedire la normale navigazione e di fruire di tutte le funzionalità del sito. Se non desiderate che il vostro computer riceva e memorizzi cookies, potete modificare le impostazioni di sicurezza del vostro browser (Internet Explorer, Google Chrome, Safari etc.). In ogni caso, si noti che determinate parti del nostro Sito possono essere utilizzate nella loro pienezza solo se il vostro browser accetta i cookies; in caso contrario, non sarete in grado per esempio di accedere all'area riservata. Di conseguenza, la vostra scelta di rimuovere e non accettare cookies potrà influenzare negativamente la vostra permanenza sul nostro sito. Se desiderate modificare le impostazioni dei vostri cookies, entrando nelle impostazioni dei vari browser, riportiamo di seguito brevi istruzioni su come effettuare questa operazione nei browser più diffusi.

Ufficio Turistico I.A.T

Sito ufficiale Pro Cannero Riviera

Via Orsi, 1

I-28821 Cannero Riviera (VB)
Tel e fax: 0039.0323.788943 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

logo googlamaplogo facebook

HomeCanneroStoriaLinea Cadorna

Linea Cadorna

Linea Cadorna 01La “Linea Cadorna”

da “L’Alto Verbano ambiente, itinerari, cultura”
Comunità Montana Alto Verbano - Edizioni TARARA’

Una pagina di storia della Prima Guerra Mondiale si può leggere impressa ancora oggi sul territorio dell’Alto Verbano. Il sistema difensivo tra il lago Maggiore e l’Ossola fu voluto dal generale Luigi Cadorna di Pallanza, capo di stato maggiore dell’esercito italiano, e fu costruito a partire dai primi mesi del 1916.

Esso comprende un fitto reticolo di mulattiere militari, trincee, postazioni d’artiglieria, luoghi di avvistamento, ospedaletti e strutture logistiche, centri di comando. Fu realizzato in funzione difensiva a fronte di un eventuale attacco tedesco attraverso la Svizzera. Copre un dislivello di 2000 metri tra la piana del fiume Toce e il Monte Massone e fra il Lago Maggiore (Carmine Inferiore) e il Monte Zeda.
Linea Cadorna 03Trincee e fortini non furono mai utilizzati per il successivo decadere delle strategie militari legate alla “guerra di posizione”. Oggi rimangono come un patrimonio di sentieri per l’escursionismo e un complesso di archeologia militare per molti aspetti stupefacente sia per l’imponenza delle opere, sia per la possibilità di leggere sul territorio un momento della storia di questo secolo.

Allo scoppio della “Grande guerra” l’Italia, dopo essere stata per 32 anni alleata con Austria e Germania nella “triplice alleanza”, aveva dichiarato nell’agosto del 1914 la propria neutralità. Nove mesi dopo, con il “patto segreto” di Londra, stabiliva una nuova alleanza con Gran Bretagna, Francia e Russia. Il 23 maggio del 1915 dichiara guerra all’Austria e il 27 agosto del 1916 alla Germania.
All’inizio del 1916 i comandi militari italiani temevano un’invasione tedesca attraverso la Svizzera, la cui neutralità non veniva considerata più certa. Fu questa convinzione a decidere la realizzazione della linea difensiva fra Piemonte e Lombardia i cui piani di attuazione erano già stati elaborati negli anni precedenti. Il sistema fortificato era suddiviso in quattro zone tra il Sempione e le Alpi Orobie, fino ai 2996 metri del Pizzo del Diavolo. Uno di questi settori interessa il territorio dell’Alto Verbano.

Linea Cadorna 02Il tratto verbanese comprendeva una linea continua di trincee e postazioni fortificate, molte delle quali in gallerie scavate nella roccia, che dai 2000 metri del Monte Zeda scendeva a Carmine Inferiore, tra Cannobio e Cannero sulle rive del lago. Questa linea aveva come area di fuoco la Valle Cannobina, individuata come possibile transito delle truppe d’invasione. Praticamente ogni elevazione della linea di cresta vedeva nidi di mitragliatrici e postazioni per i cannoni (monti Vadà, Bavarione, Spalavera, Morissolo, Carza).

L’impianto di queste linee difensive prevedeva sul versante nord ed est delle montagne le linee continue o intermittenti su altimetrie diverse delle trincee e dei fortini, mentre a sud, protetti dalla cresta della montagna, il reticolo delle strade e delle mulattiere di accesso, gli ospedaletti, i magazzini e gli alloggiamenti per gli ufficiali.
La strada Cadorna saliva da Premeno a Colle per poi scendere a Cannero (oggi è interamente asfaltata); a Colle un’altra strada saliva al Passo Folungo e quindi al Pian Vadà.
Questo tratto è oggi percorribile in auto fino all’alpe Archia (interessanti manufatti militari a monte e a valle dell’alpeggio) e al Passo Folungo; il tratto superiore è percorribile a piedi lungo l’itinerario di salita al Monte Zeda. Da Colle mulattiere militari salivano al Monte Spalavera e al Morissolino.
Una strada, oggi percorribile in auto, raggiungeva il Monte Morissolo (splendido belvedere sul lago e i monti circostanti) dall’attuale Centro Auxologico di Piancavallo; un’ultima strada fu costruita da Barbè inferiore a Ronno e Oggiogno, dove una mulattiera proseguiva per il Morissolo.
Buona parte delle strade dell’entroterra verbanese, che oggi, divenute rotabili asfaltate, servono alpeggi e centri di villeggiatura sono state realizzate nell’ambito del sistema difensivo voluto da Cadorna che, verbanese, conosceva bene questi luoghi.
I lavori durarono tre anni: dal 1916 al 1918 e videro queste montagne brulicare di uomini. Il sistema difensivo dal Sempione alle Orobiche vide la costruzione di 72 chilometri di trincee, 88 appostamenti per batterie (di cui 11 in caverna), 25.000 metri quadrati di baraccamenti, 296 chilometri di strade camionabili e 398 chilometri di carrarecce e mulattiere. Furono impiegati 15 – 20.000 operai con punte di 30.000 nella primavera del 1916.
L’impatto ambientale fu notevole, la viabilità alpina di queste aree fu profondamente modificata e arricchita, ma soprattutto l’impatto sociale fu dirompente. La possibilità di guadagnare il soldo, specialmente in tempo di guerra, portò ovunque alla costituzione di cooperative di scalpellini e muratori per la costruzione delle opere murarie e, a 80 anni di distanza, lo stato di molti manufatti dimostra quanto quei lavori furono ben svolti. Sotto la spinta delle esigenze belliche, i montanari diventarono costruttori. Anche per le donne fu un’occasione di lavoro salariato: per cuocere e portare il cibo alle migliaia di uomini impiegati, l’acqua necessaria ai lavori, ma anche i sassi squadrati per i muri di sostegno e contenimento.
Oggi, salendo allo Zeda, si percorrono ancora queste strade che sono rimaste quelle di 80 anni fa e dalla vetta si può leggere lo scenario di una guerra mai avvenuta. Quel ricco patrimonio di viabilità, realizzato dai montanari del Verbano sotto la direzione degli ingegneri militari, rimane come un bene prezioso per l’escursionismo moderno.

Gli agrumi di Cannero

Evento primaverile per far scoprire a turisti, appassionati ed esperti la coltivazione degli agrumi nel microclima di Cannero Riviera. Esposizione delle varietà, visite al Parco degli Agrumi e ai giardini privati aperti per l'occasione.

Read more...

La mostra della camelia

camelia 2 

 

 

 
 
Manifestazione dedicata alla Camelia con esposizioni di fiori recisi e composizioni, musica e folklore, escursioni guidate alle frazioni e crociere sul lago.

Read more...

Lunedì blues

sax 

 

 

 
Ritorna anche quest'anno la manifestazione "Camminando nel Blues", una full immersion nell’atmosfera “blues” lungo la via Massimo d’Azeglio il 10-17-24-31 luglio e 7 agosto 2017

Read more...

Vai all'inizio della pagina